aggiornato al 25 mar 2021

Le presenti condizioni non si applicano a pacchetti e servizi turistici collegati acquistati in base a un accordo generale per l’organizzazione di viaggi di natura professionale.

CONTENUTO DEL CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTO TURISTICO

Costituiscono parte integrante del contratto di viaggio : le condizioni generali che seguono, la descrizione del pacchetto turistico contenuta nel catalogo (on line o cartaceo) o nel programma di viaggio specifico, la conferma di prenotazione dei servizi richiesti dal viaggiatore unitamente ai documenti di cui all’art. 36 comma 8 del Codice del Turismo. Quando il contratto è intermediato da una Agenzia di viaggio la conferma della prenotazione viene inviata dal Tour Operator all’Agenzia di Viaggi, quale mandataria del Viaggiatore e quest’ultimo avrà diritto di riceverla dalla medesima.
Nel sottoscrivere la proposta di compravendita di pacchetto turistico, il Viaggiatore dichiara espressamente di aver compreso ed accettato, per sé e per i soggetti per i quali chiede il servizio tutto compreso, sia il contratto di viaggio per come ivi disciplinato, sia le avvertenze in essa contenute, sia le presenti condizioni generali.

1. FONTI LEGISLATIVE

La vendita di pacchetti turistici è disciplinata dagli articoli 32-51 novies del Codice del Turismo come modificato dal D.L. 62/2018 in applicazione della Direttiva UE 2015/2302 e successive modifiche, nonché dalle disposizioni di cui al Codice Civile in materia di trasporto, appalto di servizi e mandato, in quanto applicabili, e dal Codice della Navigazione

2. REGIME AMMINISTRATIVO

2.1. L’organizzatore e il venditore del pacchetto turistico, a cui il cliente si rivolge, devono essere autorizzati ad esercitare le loro rispettive attività secondo le leggi in vigore.

2.2. Artissimo di Duveau Graziella’ (di seguito anche ‘Artissimo’) con sede legale in Cascina (Pisa, IT), Viale C. Comaschi 102A, partita IVA IT01737650505, iscritta al Registro delle Imprese di Pisa, REA n. PI-156067, è un operatore turistico autorizzato all’esercizio della professione dalla Provincia di Pisa, Italia (DIA prot. 122496 del 13 Sep 2006).

2.3. L’organizzatore e il venditore stabiliti sul territorio italiano devono essere coperti da un contratto di assicurazione per i rischi derivanti dalla responsabilità civile professionale e devono avere una garanzia contro i rischi di insolvenza o fallimento, per quanto riguarda ciascuno di essi, ai fini del rimborso delle somme versate o del rimpatrio del viaggiatore al luogo di partenza nel caso in cui il pacchetto turistico comprenda il servizio di trasporto dal luogo di partenza. Le garanzie sottoscritte da Artissimo sono dettagliate nell’articolo 21.

3. DEFINIZIONI

Ai fini del presente contratto s’intende per:

3.1. ‘servizio turistico’:
 a) il trasporto di passeggeri;
b) l’alloggio non facente intrinsecamente parte del trasporto di passeggeri e non a fini residenziali;
c) il noleggio di auto, di altri veicoli a motore ai sensi del decreto del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti del 28 aprile 2008 oppure di motocicli che richiedono una patente di guida di categoria A;
d) qualunque altro servizio turistico non facente intrinsecamente parte di un servizio turistico ai sensi delle lettere a), b) o c) e che non sia un servizio finanziaro o di assicurazione;

3.4. ‘organizzatore’: il professionista che elabora pacchetti turistici e li vende o li offre in vendita direttamente o tramite o unitamente a un altro professionista, oppure il professionista che trasmette i dati relativi al viaggiatore a un altro professionista, conformemente alla lettera d) del 5.2 ;

3.5. ‘venditore’: il professionista, diverso dall’organizzatore, che vende o offre in vendita pacchetti elaborati da un organizzatore o servizi turistici forniti da un altro professionista ;

3.6. ‘supporto durevole’: qualsiasi strumento che permetta al viaggiatore o al professionista di conservare le informazioni a lui personalmente indirizzate in modo da potervi fare riferimento successivamente per un periodo di tempo adeguato allo scopo cui sono destinate le informazioni e che consenta la riproduzione identica delle informazioni memorizzate;

3.7. ‘circostanze inevitabili e straordinarie’: una situazione che sfugge al controllo della parte che la invoca, le cui conseguenze non avrebbero potuto essere evitate anche se fossero state adottate tutte le misure ragionevoli;

3.8. ‘difetto di conformità’: inadempimento o inesatta esecuzione dei servizi turistici inclusi in un pacchetto;

3.9. ‘punto vendita’ : qualsiasi locale addibito alla vendita al dettaglio, mobile o immobile, oppure un sito web di vendita al dettaglio o uno strumento di vendita online analogo, anche quando questi sono presentati ai viaggiatori come un unico strumento, ivi compreso un servizio telefonico;

3.10. ‘rimpatrio’: il ritorno del viaggiatore al luogo di partenza o ad un altro luogo concordato dalle parti contraenti.

3.11. ‘cliente’: qualsiasi persona fisica o giuridica, pubblica o privata, che desidera concludere o stipulare un contratto di viaggio. Quando il contratto è indirizzato direttamente al viaggiatore, il termine cliente identifica il viaggiatore; quando il contratto è indirizzato a un professionista, il termine cliente identifica il professionista.

4. NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO

Un pacchetto turistico è la combinazione di almeno due tipi diversi di servizi turistici ai fini dello stesso viaggio o della stessa vacanza se si verifica almeno una delle seguenti condizioni:

4.1. questi servizi sono combinati da un unico professionista, anche su richiesta del cliente o conformemente alla sua scelta, prima della conclusione di un contratto unico che comprende tutti questi servizi;

4.2. indipendentemente dal fatto che vengano conclusi contratti separati con fornitori di servizi turistici separati, questi servizi sono :
a) acquistati in un unico punto di vendita e selezionati prima che il cliente accetti di pagare;
b) oppure proposti, venduti o fatturati ad un prezzo tutto compreso o ad un prezzo totale;
c) oppure pubblicizzati o venduti sotto la denominazione di “pacchetto” o una denominazione simile;
d) oppure combinati dopo la conclusione di un contratto con cui il professionista autorizza il cliente a scegliere tra una selezione di tipi diversi di servizi turistici, o acquistati presso professionisti distinti attraverso processi collegati di prenotazione online quando il nome del cliente, gli estremi del pagamento e l’indirizzo e-mail sono trasmessi dal professionista con cui è concluso il primo contratto a uno o più altri professionisti e il contratto con quest’ultimo o questi ultimi professionisti è concluso entro 24 ore dalla conferma della prenotazione del primo servizio turistico.

Le combinazioni di servizi turistici in cui solo uno dei tipi di servizi definiti al punto 3.1, lettere a), b) o c) è combinato con uno o più servizi turistici definiti al punto 3.1, lettera d) non costituiscono un pacchetto turistico se questi ultimi servizi :
a) rappresentano meno del 25% del valore della combinazione, non sono pubblicizzati come una caratteristica essenziale della combinazione o non costituiscono altrimenti tale caratteristica; oppure
b) sono scelti e acquistati soltanto dopo l’inizio della prestazione di un servizio turistico come definito in a, b o c del punto 3.1.

5. INFORMAZIONI PRECONTRATTUALI AI VIAGGIATORI

Prima della conclusione del contratto di pacchetto turistico o di un’offerta corrispondente, l’organizzatore e il venditore forniscono al viaggiatore le seguenti informazioni:

5.1. le caratteristiche principali dei servizi turistici:
a) la destinazione o le destinazioni del viaggio, l’itinerario e i periodi di soggiorno con relative date e, se è incluso l’alloggio, il numero di notti comprese;
b) i mezzi, caratteristiche e categorie di trasporto, i luoghi, date e orari di partenza e ritorno, la durata e le località di sosta intermedia e coincidenze. Nel caso in cui l’orario esatto non sia ancora stabilito, l’organizzatore e, se del caso, il venditore, informano il viaggiatore dell’orario approssimativo di partenza e ritorno;
c) l’ubicazione, le caratteristiche principali e, ove applicabile, la categoria turistica dell’alloggio ai sensi della regolamentazione del paese di destinazione;
d) i pasti forniti;
e) le visite, le escursioni o altri servizi inclusi nel prezzo totale pattuito del pacchetto;
f) i servizi turistici eventualmente prestati al viaggiatore in quanto membro di un gruppo e, in tal caso e ove possibile, le dimensioni approssimative del gruppo;
g) la lingua nella quale i servizi vengono forniti;
h) informazioni sull’idoneità generale del viaggio o della vacanza alle persone a mobilità ridotta e, su richiesta del viaggiatore, informazioni precise sull’idoneità del viaggio o della vacanza che tenga conto delle esigenze del viaggiatore ;

5.2. la denominazione commerciale e l’indirizzo geografico dell’organizzatore e del venditore, i loro numeri di telefono e, ove applicabile, gli indirizzi e-mail;

5.3. il prezzo totale del pacchetto comprensivo di tasse e, ove applicabili, tutte le spese aggiuntive, diritti, imposte o altri costi aggiuntivi oppure, se questi non possono essere ragionevolmente calcolati prima della conclusione del contratto, un’indicazione del tipo di costi aggiuntivi che il cliente potrebbe ancora dover sostenere;

5.4. le modalità di pagamento, compreso l’eventuale importo o percentuale del prezzo da versare a titolo di acconto e il calendario per il versamento del saldo, o le garanzie finanziarie che il cliente è tenuto a pagare o fornire;

5.5.  il numero minimo di persone richiesto per la realizzazione del viaggio o del soggiorno e il termine, indicato all’art.41, comma 5, lettera a) del Codice del Turismo, per l’eventuale risoluzione del contratto, prima dell’inizio del viaggio o del soggiorno, in caso di mancato raggiungimento del numero;

5.6. le informazioni di carattere generale concernenti le condizioni in materia di passaporto e visti, compresi i tempi approssimativi per l’ottenimento dei visti, nonchè le informazioni sulle formalità sanitarie del paese di destinazione;

5.7. le informazioni sulla facoltà per il viaggiatore di risolvere il contratto in qualunque momento prima dell’inizio del viaggio o della vacanza, dietro pagamento di adeguate spese di risoluzione, o, se applicabili, le spese di risoluzione standard richieste dall’organizzatore ai sensi dell’articolo 41, comma 1 del Codice del Turismo;

5.8. le informazioni sulla sottoscrizione facoltativa o obbligatoria di un’assicurazione che copra le spese di annullamento del contratto da parte del viaggiatore o le spese di assistenza, compreso il rimpatrio, in caso di infortunio, malattia o decesso;

5.9. gli estremi delle coperture assicurative sottoscritte da Artissimo per la responsabilità civile professionale e per la protezione del viaggiatore in caso di insolvenza/fallimento di Artissimo, come previsto dall’art. 47, commi 1, 2 e 3 del Codice del Turismo.

Le informazioni precontrattuali, in particolare i punti 5.1, 5.3, 5.4, 5.5 e 5.7, sono parte integrante del contratto e non possono essere modificate a meno che le parti contraenti non abbiano concordato diversamente. Artissimo comunicherà tutte le modifiche alle informazioni precontrattuali al cliente in modo chiaro e comprensibile prima della conclusione del contratto di pacchetto turistico.

6. CONCLUSIONE DEL CONTRATTO DI PACCHETTO TURISTIVO – PRENOTAZIONE

6.1. Al momento della prenotazione o, comunque, appena possibile, Artissimo fornirà al cliente una conferma del contratto su un supporto durevole.

6.2. La prenotazione diventa definitiva e il contratto di vendita concluso solo quando Artissimo invia la conferma al cliente, anche per via telematica.

6.3. Prima della prenotazione, il cliente deve informare Artissimo di eventuali richieste speciali (assistenza per persone a mobilità ridotta, pasti speciali, ecc.) per tutti i partecipanti per i quali prenota, compreso se stesso, che diventeranno parte del contratto SOLO se sono possibili, menzionate per iscritto nel contratto e accettate dall’organizzatore.

6.4. I documenti di viaggio saranno consegnati al viaggiatore in tempo utile prima della partenza e il viaggiatore dovrà conservarli e averli con sé durante il viaggio, per poter beneficiare dei servizi regolarmente prenotati. Il viaggiatore è tenuto a controllare l’esattezza delle informazioni menzionate sui documenti di viaggio e sul contratto di viaggio e ad informare immediatamente il venditore di eventuali errori. Il cliente deve informare l’organizzatore dei dettagli dei partecipanti esattamente come appaiono sui documenti di identificazione personale.

6.5. Sono escluse da questo contratto le eventuali escursioni, i servizi o le prestazioni acquistate e pagate dal viaggiatore a destinazione. Pertanto, l’organizzatore o il venditore declina ogni responsabilità al riguardo, ivi compreso nel caso in cui, a titolo di cortesia, il personale, gli accompagnatori, le guide o altri corrispondenti locali possano occuparsi della loro prenotazione.

7. PAGAMENTI

7.1. Un deposito del 30% deve essere pagato ad Artissimo al momento della prenotazione. Il saldo deve essere pagato, senza eccezione, al più tardi 30 giorni prima dell’inizio del viaggio o della vacanza. Per alcuni viaggi o vacanze, condizioni particolari possono completare o correggere questi termini. In questo caso, sono chiaramente indicati prima della conclusione del contratto e hanno sempre la precedenza sulle condizioni generali.

7.2. Per le prenotazioni effettuate meno di 30 giorni prima della partenza, l’intero importo dei servizi prenotato dovrà essere pagato al momento della prenotazione.

7.3. Il mancato pagamento delle somme di cui sopra alle date indicate costituisce una clausola risolutiva espressa che determina la risoluzione del contratto mediante semplice comunicazione scritta, via fax o e-mail, al cliente.

7.4. Il saldo del prezzo si considera avvenuto quando le somme pervengono all’organizzatore.

7.5. Tutte le spese bancarie e le tasse sono espressamente a carico del mittente.

8. PREZZO E REVISIONE DEL PREZZO

8.1. Il prezzo del pacchetto turistico è definito nel contratto, secondo quanto indicato nel catalogo, o nelle proposte fuori catalogo, ed eventuali successivi aggiornamenti, o sul sito web dell’organizzatore.

8.2. Dopo la prenotazione, la tariffa può variare, al rialzo o al ribasso, solo come conseguenza diretta di cambiamenti riguardanti
a) il prezzo del trasporto di passeggeri derivante dal costo del carburante o di altre fonti di energia;
b) il livello delle tasse o degli oneri sui servizi turistici inclusi nel contratto imposti da un terzo non direttamente coinvolto nell’esecuzione del contratto, comprese le tasse di soggiorno, le tasse di atterraggio o le tasse d’imbarco e di sbarco nei porti e negli aeroporti; o
c) i tassi di cambio pertinenti al contratto.

8.3. Se l’aumento del prezzo supera l’8% del prezzo totale del pacchetto, si applicano le condizioni di cui ai punti 9.2, 9.3, 9.4 e 9.5.

8.4. Un aumento del prezzo è possibile solo se viene notificato al cliente in modo chiaro e comprensibile, con una giustificazione e un calcolo, su un supporto durevole, al più tardi venti giorni prima dell’inizio del viaggio o del soggiorno.

8.5. In caso di riduzione del prezzo, l’organizzatore è autorizzato a detrarre le spese amministrative e di gestione dal rimborso al cliente, per il quale è tenuto a fornire la prova su richiesta del cliente.

9. MODIFICHE O CANCELLAZIONI DA PARTE DELL’ORGANIZZATORE PRIMA DELLA PARTENZA

9.1. Prima dell’inizio del viaggio o del soggiorno, l’organizzatore può modificare unilateralmente le clausole del contratto diverse dal prezzo, a condizione che la modifica sia minore e che il cliente ne sia informato in modo chiaro e comprensibile su un supporto durevole.

9.2. Se, prima dell’inizio del viaggio o della vacanza, l’organizzatore fosse obbligato a modificare significativamente una o più delle caratteristiche principali delle prestazioni di viaggio definite al punto 5.1, se non può soddisfare le richieste particolari precedentemente accettate ed espressamente menzionate nel contratto, o in caso di un aumento del prezzo superiore all’8%, il cliente può, entro un termine ragionevole indicato dall’organizzatore, accettare la modifica proposta o annullare il contratto senza incorrere in una penale di annullamento. In caso di recesso, l’organizzatore può offrire al cliente un pacchetto sostitutivo di qualità equivalente o superiore.

9.3. Artissimo informa il cliente prima possibile, in modo chiaro e comprensibile su un supporto durevole:
a) sulle modifiche proposte al paragrafo 9.2 e, se del caso, il loro impatto sul prezzo del viaggio o del soggiorno;
b) sul termine ragionevole entro il quale il cliente deve informare Artissimo della decisione che ha preso, con riferimento al punto 9.2;
c) sulle conseguenze della mancata risposta del cliente entro il termine stabilito;
d) se applicabile, sul pacchetto sostitutivo proposto e relativo prezzo.

9.4. Se le modifiche al contratto o il pacchetto sostitutivo indicato al punto 9.2 comportano una riduzione della qualità del viaggio o del soggiorno oppure del suo costo, il viaggiatore ha diritto a una riduzione adeguata del prezzo.

9.5. In caso di risoluzione del contratto di pacchetto turistico ai sensi del punto 9.2, se il viaggiatore non accetta una soluzione alternativa, l’organizzatore rimborserà tutti i pagamenti effettuati da o per conto del viaggiatore nel più breve tempo possibile e in ogni caso non oltre quattordici giorni dalla risoluzione del contratto; si applicano le condizioni di cui all’articolo 16.

9.6. L’organizzatore può recedere dal contratto e rimborsare integralmente al cliente i pagamenti effettuati, ma non è tenuto a versare un indennizzo supplementare se:
a) il numero di persone iscritte al viaggio o al soggiorno è inferiore al numero minimo indicato nel contratto e il venditore notifica al cliente l’annullamento del contratto entro il termine indicato nel contratto, e al più tardi venti giorni prima dell’inizio del viaggio o del soggiorno in caso di viaggi di più di sei giorni, sette giorni prima dell’inizio del viaggio o del soggiorno in caso di viaggi da due a sei giorni, quarantotto ore prima dell’inizio del viaggio o del soggiorno in caso di viaggi di meno di due giorni; oppure
b) l’organizzatore è impossibilitato ad eseguire il contratto a causa di circostanze inevitabili e straordinarie e notifica al cliente l’annullamento del contratto il più presto possibile prima dell’inizio del viaggio o del soggiorno.

10. CANCELLAZIONI DA PARTE DEL VIAGGIATORE PRIMA DELLA PARTENZA

10.1. Come previsto dall’art. 59 del Codice del Consumo, il diritto di recesso non si applica a questo contratto. Tuttavia, il cliente può recedere dal contratto in qualsiasi momento, prima dell’inizio del viaggio o del soggiorno, pagando ad Artissimo una penale di cancellazione come indicato in 10.4 e 10.5. Per alcuni viaggi, condizioni particolari possono integrare o correggere queste penali di cancellazione standard. In questo caso, sono chiaramente indicati prima della conclusione del contratto e hanno sempre la precedenza sulle condizioni generali.

10.2. Il cliente ha il diritto di recedere dal contratto prima dell’inizio del viaggio o del soggiorno senza pagare alcuna penale se nel luogo di destinazione o nelle sue immediate vicinanze si verificano circostanze inevitabili e straordinarie che hanno un impatto significativo sull’esecuzione del contratto o sul trasporto di passeggeri verso il luogo di destinazione. In questo caso, il cliente ha diritto al rimborso completo dei pagamenti effettuati, ma non a un ulteriore risarcimento.

10.3. Qualsiasi cancellazione, indipendentemente dal motivo, deve essere comunicata ad Artissimo nel più breve tempo possibile con qualsiasi mezzo che permetta di ottenere un avviso di ricevimento. Artissimo rimborserà tutti i pagamenti effettuati da o per conto del cliente il più presto possibile e in ogni caso non oltre quattordici giorni dopo la risoluzione del contratto.

10.4. Tabella delle spese di cancellazione per viaggi di gruppo precostituito (10 o più persone):
a) In caso di cancellazione da parte di tutto il gruppo:
– più di 60 giorni prima dell’inizio del viaggio: 30% dell’importo totale del viaggio,
– tra 60 e 30 giorni prima dell’inizio del viaggio: 50% dell’importo totale del viaggio,
– meno di 30 giorni prima dell’inizio del viaggio: 100% dell’importo totale del viaggio,
b) In caso di cancellazione di uno o più partecipanti iscritti allo stesso viaggio o soggiorno mantenuto per gli altri partecipanti:
– più di 60 giorni prima della partenza: nessuna penale sarà trattenuta ad eccezione degli importi non rimborsabili, tuttavia il prezzo per tutti gli altri viaggiatori sarà adeguato al nuovo numero di partecipanti. Gli importi non rimborsabili sono specificati al momento del preventivo, si tratta generalmente di quote di iscrizione, biglietti di aereo / nave / treno / trasporto pubblico…, diritti di prenotazione e biglietti d’ingresso a mostre / eventi / monumenti / siti / spettacoli…, offerte speciali, ecc.
– tra 60 e 31 giorni prima della partenza: 25% dell’importo totale del viaggio,
– tra 30 e 16 giorni prima della partenza: 50% dell’importo totale del viaggio,
– tra 15 e 08 giorni prima della partenza: 75% dell’importo totale del viaggio,
– tra 07 e 04 giorni prima della partenza: 90% dell’importo totale del viaggio,
– meno di 04 giorni prima della partenza: 100% dell’importo totale del viaggio,
– Qualsiasi interruzione del viaggio o del soggiorno da parte del cliente, qualunque sia il motivo, non dà diritto ad alcun rimborso.
– Per qualsiasi cancellazione superiore al 25% del numero di partecipanti, le spese di cancellazione saranno quelle previste per il caso di cancellazione totale del gruppo.
c) Per alcuni viaggi o soggiorni, condizioni particolari possono integrare o correggere queste spese di cancellazione standard. In questo caso, sono chiaramente indicati prima della conclusione del contratto e hanno sempre la precedenza sulle condizioni generali.

10.5. Tabella delle spese di cancellazione per viaggi individuali (meno di 10 persone):
a) In caso di cancellazione da parte di tutti i partecipanti al viaggio o soggiorno:
– più di 60 giorni prima dell’inizio del viaggio: 50 eur di spese di gestione per persona + 100% dell’importo degli importi non rimborsabili. Gli importi non rimborsabili sono specificati al momento del preventivo, si tratta generalmente di quote di iscrizione, biglietti di aereo / nave / treno / trasporto pubblico…, diritti di prenotazione e biglietti d’ingresso a mostre / eventi / monumenti / siti / spettacoli…, offerte speciali, ecc.
– tra 60 e 31 giorni prima della partenza: 25% dell’importo totale del viaggio,
– tra 30 e 16 giorni prima della partenza: 50% dell’importo totale del viaggio,
– tra 15 e 08 giorni prima della partenza: 75% dell’importo totale del viaggio,
– tra 07 e 04 giorni prima della partenza: 90% dell’importo totale del viaggio,
– meno di 04 giorni prima della partenza: 100% dell’importo totale del viaggio,
– Qualsiasi interruzione del viaggio o del soggiorno da parte del cliente, qualunque sia il motivo, non dà diritto ad alcun rimborso.

b) In caso di cancellazione di uno o più partecipanti iscritti allo stesso viaggio o soggiorno mantenuto per gli altri partecipanti:
– per i servizi personali (non condivisi), le spese di cancellazione saranno calcolate per il partecipante o i partecipanti che annullano secondo la tabella del punto 10.5 a);
– per i servizi condivisi (es. camere, trasferimenti…), delle spese di cancellazione pari al 100% della loro quota dei servizi condivisi del viaggio, qualunque sia la data di annullamento, saranno addebitate al partecipante o ai partecipanti che annullano;
– le spese di cancellazione sono detratte dalle somme ricevute da Artissimo per questa pratica, indipendentemente da chi ha effettuato il pagamento.
c) Per alcuni viaggi o soggiorni, condizioni particolari possono integrare o correggere queste spese di cancellazione standard. In questo caso, sono chiaramente indicati prima della conclusione del contratto e hanno sempre la precedenza sulle condizioni generali.

10.6. Le condizioni di questo articolo 10 si applicano anche al servizio o ai servizi turistici aggiunti successivamente alla conclusione del contratto. L’annullamento di uno o più servizi offerti in vendita come pacchetto ad un prezzo tutto compreso non dà diritto a nessun rimborso.

10.7. Ai fini del rispetto delle date di scadenza utilizzate per il conteggio delle spese, si considera la data in cui Artissimo riceve la comunicazione di annullamento.

11. MODIFICHE E CESSIONE DEL CONTRATTO AD UN ALTRO VIAGGIATORE

11.1. Il viaggiatore può cedere il contratto ad un’altra persona, a condizione che :
a) l’organizzatore o il venditore sia informato con qualsiasi mezzo che permetta di ottenere una ricevuta di ritorno, al più tardi sette giorni prima dell’inizio del viaggio o del soggiorno
b) la persona a cui intende cedere il contratto soddisfi tutte le condizioni per effettuare il viaggio o il soggiorno, in particolare i requisiti relativi ai documenti di identificazione personale, ai visti e ai certificati sanitari
c) i servizi possano essere forniti in seguito alla cessione
d) tutti i costi amministrativi e di gestione delle pratiche per procedere al cambiamento siano pagati ad Artissimo.

11.2. L’organizzatore o il venditore deve comunicare al cedente i costi effettivi della cessione, che non devono essere irragionevoli e non devono superare il costo effettivamente sostenuto dall’organizzatore o dal venditore a causa della cessione del contratto. Su richiesta del cedente, l’organizzatore o il venditore deve fornire la prova dei costi aggiuntivi, delle tasse o degli altri oneri sostenuti a causa della cessione del contratto. I costi di cessione potrebbero includere, per esempio, l’acquisto di nuovi titoli di trasporto alla tariffa disponibile e in vigore al momento della richiesta di cessione; va notato che i costi dei titoli di trasporto sono soggetti a continue fluttuazioni di prezzo e dipendono dalla classe di prenotazione, disponibilità dei posti, tipo di tariffa, data di emissione del titolo e data del viaggio.

11.3. Il cedente del contratto e il cessionario sono solidalmente responsabili del pagamento del saldo del prezzo, nonché di qualsiasi eventuale costo aggiuntivo, tassa o altri oneri, comprese le spese amministrative e di gestione della pratica, sostenute a seguito di tale cessione.

11.4. Come previsto dall’articolo 944 del Codice della Navigazione, quando il trasporto è incluso, la cessione sarà possibile solo con il consenso del vettore.

11.5. In ogni caso, il viaggiatore che richiede la variazione di un elemento relativo a un servizio oppure a un viaggio o soggiorno già confermato, a condizione che la richiesta non costituisca una novazione contrattuale e che la sua attuazione sia possibile, dovrà pagare all’organizzatore le spese amministrative e di gestione della pratica, oltre alle spese derivanti dalla modifica stessa.

12. OBBLIGHI E RESPONSABILITA’ DEI VIAGGIATORI

12.1. I cittadini stranieri devono avere un documento d’identificazione personale valido per l’espatrio (passaporto o, per i cittadini dell’UE, una carta d’identità valida per l’espatrio) e, se necessario, un visto (https://vistoperitalia.esteri.it/). Per i minori, potrebbero essere richiesti documenti aggiuntivi, come una dichiarazione di accompagnamento. I viaggiatori dovrebbero reperire le informazioni pertinenti attraverso le loro rappresentanze diplomatiche in Italia e/o i rispettivi canali informativi ufficiali dei loro governi.

12.2. I clienti devono informare Artissimo della propria nazionalità al momento della prenotazione del pacchetto turistico o del servizio turistico.

12.3. Qualunque siano le circostanze, è responsabilità del viaggiatore controllare:
a) prima della partenza, che i propri documenti e quelli di eventuali minori siano in regola con le indicazioni fornite dalle autorità competenti e di conformarsi ad esse in tempo utile prima dell’inizio del viaggio o del soggiorno, tenendo conto che l’organizzatore o venditore non è obbligato a fornire ai viaggiatori visti o altri documenti ;
b) al momento della partenza, che lui stesso e gli eventuali minori siano in possesso di un passaporto individuale o altro documento valido per tutti i paesi interessati dall’itinerario di viaggio, nonché dei visti di soggiorno o di transito e dei certificati di vaccinazione eventualmente richiesti.

12.4. In assenza di verifica degli obblighi di cui sopra, l’organizzatore o il venditore non potrà essere ritenuto responsabile della mancata partenza del/i viaggiatore/i, che non avrà diritto ad alcun rimborso.

12.5. Al fine di valutare la situazione di sicurezza socio-politica, sanitaria e ogni altra informazione utile relativa al paese e ai luoghi di destinazione e alle loro immediate vicinanze e, quindi, la disponibilità oggettiva dei servizi acquistati o da acquistare e l’eventuale impatto sostanziale sull’esecuzione del pacchetto, Il viaggiatore ha l’onere di assumere le informazioni ufficiali di carattere generale fornite dal suo Ministero degli Affari Esteri o equivalente, dato che le suddette informazioni non possono essere contenute nei cataloghi di Artissimo (online o cartacei) poiché questi contengono informazioni descrittive di carattere generale e non informazioni soggette a variazioni da parte delle autorità ufficiali.

12.6. I viaggiatori devono inoltre rispettare le regole di normale prudenza e diligenza e quelle specifiche in vigore nel paese di destinazione, tutte le informazioni fornite da Artissimo, nonché i regolamenti, le disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico o al servizio turistico. Saranno chiamati a rispondere di tutti i danni che l’organizzatore e/o il venditore potrebbero subire a causa del loro mancato rispetto degli obblighi sopra indicati, ivi comprese le spese necessarie per il loro rimpatrio. Inoltre, Artissimo può pretendere dal cliente il pagamento di un costo ragionevole per l’assistenza fornita quando il problema è intenzionalmente causato dal viaggiatore o dalla sua negligenza, nel limite dei costi sostenuti.

12.7. Qualora, al momento della prenotazione, la destinazione prescelta risulti, attraverso i canali informativi istituzionali, una località “sconsigliata” o oggetto di un “avvertimento” per motivi di sicurezza, il viaggiatore che annulla il pacchetto turistico o il successivo servizio di viaggio non potrà invocare, ai fini dell’esenzione o della riduzione dei costi di annullamento, la violazione della clausola contrattuale relativa alle condizioni di sicurezza del Paese.

12.8. Quando l’organizzatore o il venditore paga un risarcimento, concede una riduzione del prezzo o adempie ad altri obblighi che gli incombono, può chiedere un indennizzo a qualsiasi terzo che abbia contribuito all’evento che ha dato origine al risarcimento, alla riduzione del prezzo o ad altri obblighi, nonché ai terzi obbligati a fornire assistenza e alloggio in base ad altre disposizioni, se il viaggiatore non può essere rimpatriato. L’organizzatore o il venditore che indennizza il viaggiatore è surrogato, nei limiti del risarcimento pagato, in tutti i diritti e le azioni di quest’ultimo verso i terzi responsabili. Il viaggiatore è tenuto a fornire all’organizzatore o al venditore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili all’esercizio del diritto di surrogazione (art. 51 quinquies Codice del Turismo)

12.9. Il viaggiatore è tenuto ad informare Artissimo senza ritardo, anche tramite il venditore, di qualsiasi difetto di conformità che nota durante l’esecuzione del viaggio o del soggiorno, come indicato più avanti nell’art. 14.

13. CLASSIFICAZIONE ALBERGHIERA

La classificazione ufficiale delle strutture alberghiere viene fornita nel catalogo o in altro materiale informativo solo in base alle indicazioni esplicite e formali delle autorità competenti del paese di destinazione. In assenza di classificazioni ufficiali riconosciute, o nel caso di stabilimenti commercializzati come “Villaggio Turistico”, Artissimo si riserva il diritto di fornire la propria descrizione dell’alloggio, in modo da permettere una valutazione da parte del viaggiatore, e di conseguenza l’accettazione dell’alloggio proposto da quest’ultimo.

14. OBBLIGHI E RESPONSABILITA’ DELL’ORGANIZZATORE

14.1. L’organizzatore e il venditore sono responsabili dell’esecuzione dei servizi turistici previsti nel presente contratto, sia che tali servizi siano eseguiti da lui stesso o da altri fornitori di servizi turistici, ai sensi dell’art. 1228 del Codice Civile.

14.2. Se una delle prestazioni di viaggio non viene eseguita conformemente al contratto, l’organizzatore porrà rimedio all’inadempienza, a meno che ciò sia impossibile o comporti costi sproporzionati, tenendo conto dell’entità dell’inadempienza e del valore delle prestazioni di viaggio interessate. Se l’organizzatore non pone rimedio al difetto di conformità, il viaggiatore può esigere una riduzione del prezzo e, in caso di danno distinto, un risarcimento come previsto all’articolo 16 del presente contratto.

14.3. Fatte salve le eccezioni di cui al punto 14.2, se l’organizzatore non pone rimedio al difetto di conformità entro un termine ragionevole fissato dal viaggiatore in funzione della durata e delle caratteristiche del pacchetto turistico, e se il reclamo è presentato senza ritarto conformemente al precedente articolo 12.9, il viaggiatore può porre rimedio egli stesso al difetto di conformità e chiedere il rimborso delle spese necessarie, ragionevoli e documentate. Se l’organizzatore rifiuta di rimediare all’inadempienza o se è richiesta una soluzione immediata, il viaggiatore non deve specificare un termine.

14.4. Quando un difetto di conformità, secondo l’art. 1455 del Codice Civile, disturba considerevolmente l’esecuzione di un viaggio o di un soggiorno e l’organizzatore o il venditore non vi pone rimedio entro un termine ragionevole fissato dal viaggiatore in funzione della durata e delle caratteristiche del pacchetto turistico, con il reclamo presentato senza ritardo secondo l’art. 12.9 di cui sopra, il viaggiatore può, senza il pagamento di spese di cancellazione, annullare di diritto il contratto di pacchetto turistico con effetto immediato o, se del caso, richiedere una riduzione del prezzo ai sensi dell’articolo 16 e, in caso di danno distinto, il risarcimento dei danni. In caso di risoluzione del contratto di pacchetto turistico per i motivi di cui al presente paragrafo 14.4, se il contratto stipulato con Artissimo prevedeva il trasporto dei passeggeri dal luogo di partenza, Artissimo provvederà anche al rimpatrio del viaggiatore con un mezzo di trasporto equivalente, nel più breve tempo possibile e senza costi aggiuntivi per il viaggiatore.

14.5. Nel caso in cui sia impossibile assicurare il rientro del passeggero, l’organizzatore o il venditore si fa carico delle spese per la sistemazione necessaria, se possibile di una categoria equivalente a quella prevista dal contratto, per un periodo massimo di tre notti per passeggero. Se la legislazione europea sui diritti dei passeggeri applicabile al mezzo di trasporto in questione prevede periodi più lunghi per il rientro del passeggero, si applicano tali periodi.

14.6. La limitazione dei costi di cui al precedente paragrafo 14.5 non si applica alle persone a mobilità ridotta, come definite all’articolo 2, lettera a), del regolamento (CE) n. 1107/2006, ai loro accompagnatori, alle donne incinte e ai minori non accompagnati, nonché alle persone che necessitano di assistenza medica specifica, a condizione che l’organizzatore o il venditore sia stato informato delle loro esigenze particolari almeno quarantotto ore prima dell’inizio del contratto. L’organizzatore o il venditore non può invocare circostanze inevitabili e straordinarie per limitare la responsabilità ai sensi del presente articolo se il fornitore di trasporto interessato non può invocare tali circostanze ai sensi della legislazione UE applicabile.

14.7. Se, nel corso del viaggio o soggiorno e per circostanze non imputabili all’organizzatore, una parte significativa dei servizi turistici, in termini di valore o qualità, non può essere fornita come previsto nel contratto del pacchetto turistico, L’organizzatore offrirà, senza costi aggiuntivi per il viaggiatore, altri servizi adeguati, se possibile di qualità uguale o migliore di quelle specificate nel contratto, per la prosecuzione del contratto, anche quando il ritorno del viaggiatore al suo luogo di partenza non è previsto come concordato (a condizione che il trasporto del viaggiatore dal suo luogo di partenza sia incluso nel pacchetto turistico oggetto del contratto stipulato con Artissimo). Se le soluzioni alternative proposte danno luogo ad un viaggio o un soggiorno di qualità inferiore a quella indicata nel contratto di pacchetto turistico, l’organizzatore o il venditore concedono al viaggiatore una riduzione adeguata del prezzo.

14.8. Il viaggiatore può rifiutare le alternative proposte solo se non sono paragonabili a quanto concordato nel contratto o se la riduzione di prezzo concessa non è adeguata.

14.9. Se risulta impossibile offrire soluzioni alternative o se il passeggero rifiuta i servizi alternativi offerti in conformità al punto 14.7, il passeggero ha diritto a una riduzione del prezzo. In caso di violazione dell’obbligo di cui al punto 14.7, si applicano le condizioni di cui al punto 14.4.

14.10. Artissimo non è responsabile degli errori di prenotazione che sono imputabili al viaggiatore o che sono causati da circostanze inevitabili e straordinarie.

15. RESPONSABILITA’ DEL VENDITORE

15.1. Il venditore deve indicare la propria qualità ed è responsabile dell’esecuzione del mandato conferitogli dal viaggiatore con il contratto d’intermediazione di viaggio, sia che venga eseguito da lui stesso, dai suoi impiegati e rappresentanti quando agiscono nell’esercizio delle loro funzioni, o da terzi a cui fa ricorso, l’adempimento degli obblighi assunti dovendo essere valutato alla luce della diligenza richiesta per l’esercizio della corrispondente attività professionale.

15.2. Il venditore o l’organizzatore non sono responsabili degli errori di prenotazione che sono imputabili al viaggiatore o che sono causati da circostanze inevitabili e straordinarie.

16. RIDUZIONE DEL PREZZO E RISARCIMENTO

16.1. Il viaggiatore ha diritto a una riduzione adeguata del prezzo per tutto il periodo durante il quale vi sia stato un difetto di conformità dei servizi forniti, a meno che l’organizzatore non dimostri che il difetto di conformità è imputabile al viaggiatore.

16.2. Il viaggiatore ha diritto a un adeguato risarcimento da parte dell’organizzatore per qualsiasi danno subito a causa del difetto di conformità dei servizi forniti.

16.3. Il viaggiatore non ha diritto ad alcun risarcimento se l’organizzatore può dimostrare che il difetto di conformità è imputabile al viaggiatore o a un terzo che non è coinvolto nella fornitura dei servizi di viaggio inclusi nel contratto di pacchetto turistico e ha carattere imprevedibile o inevitabile, o è dovuto a circostanze inevitabili e straordinarie.

16.4. Nella misura in cui accordi internazionali vincolanti per l’Italia o l’Unione Europea circoscrivono le condizioni per le quali un risarcimento è dovuto da un fornitore di un servizio turistico che fa parte di un pacchetto o limitano la portata di tale risarcimento, gli stessi limiti si applicano all’organizzatore.

16.5. In tutti gli altri casi, il risarcimento è limitato a 3 volte il prezzo del viaggio, tranne nel caso di lesioni personali o danni causati intenzionalmente o per negligenza.

16.6. Come previsto dal punto 6 dell’articolo 43 del Codice del Turismo, il risarcimento o le riduzioni di prezzo concesse ai sensi del Codice del Turismo e il risarcimento o le riduzioni di prezzo concesse ai sensi di altri regolamenti comunitari e delle convenzioni internazionali applicabili saranno dedotte l’una dall’altra.

16.7. Il termine di prescrizione per i reclami di cui al presente articolo è di due anni dalla data di ritorno del viaggiatore al suo luogo di partenza, tranne che per i danni alla persona. In quest’ultimo caso, il periodo è di tre anni a partire dalla data di ritorno del viaggiatore al suo luogo di partenza o il periodo più lungo previsto dalle disposizioni che disciplinano i servizi inclusi nel pacchetto.

17. POSSIBILITA’ DI CONTATTARE L’ORGANIZZATORE TRAMITE IL VENDITORE

17.1. Il viaggiatore può indirizzare messaggi, richieste o reclami relativi all’esecuzione del pacchetto direttamente al venditore attraverso il quale il pacchetto è stato acquistato. Il venditore inoltrerà senza ritardi questi messaggi, richieste o reclami all’organizzatore.

17.2. Ai fini del rispetto delle date di scadenze o dei termini di prescrizione, la data in cui il venditore riceve i messaggi, le richieste o i reclami di cui al primo comma è considerata la data di ricezione anche per l’organizzatore.

18. OBBLIGO DI ASSISTENZA

18.1. L’organizzatore fornisce un’assistenza adeguata al viaggiatore in difficoltà non appena possibile, anche nelle circostanze di cui al punto 14.5, in particolare fornendo informazioni utili sui servizi sanitari, le autorità locali e l’assistenza consolare; e aiutando il viaggiatore ad effettuare comunicazioni a lunga distanza e a trovare servizi turistici alternativi.

18.2. Artissimo può pretendere dal viaggiatore il pagamento di un costo ragionevole per l’assistenza fornita quando il problema è causato intenzionalmente dal viaggiatore o dalla sua negligenza, nei limiti delle spese sostenute.

19. ASSICURAZIONI CONTRO LE SPESE DI CANCELLAZIONE E RIMPATRIO

Quando non sono comprese nel prezzo, è possibile e consigliabile stipulare, al momento della prenotazione con l’organizzatore o il venditore, specifiche polizze assicurative a copertura delle spese di recesso (sempre dovute salvo specifiche eccezioni previste dal Codice del Turismo) indicate all’articolo 10, ma anche delle spese derivanti da infortuni e/o malattie, compreso il rimpatrio, e per perdita e/o danneggiamento del bagaglio. I diritti derivanti dai contratti di assicurazione devono essere esercitati dal viaggiatore direttamente presso le compagnie di assicurazione contraenti, alle condizioni e secondo i termini previsti dalle polizze stesse, prestando particolare attenzione ai termini per l’apertura del sinistro, alle franchigie, alle limitazioni ed esclusioni. I viaggiatori, al momento della prenotazione, devono informare il venditore o l’organizzatore con cui stipulano l’assicurazione di eventuali esigenze o problematiche specifiche per le quali potrebbe essere necessario o opportuno stipulare una polizza diversa da quella proposta o inclusa nel pacchetto di viaggio.

20. RECLAMI – CONTROVERSIE

20.1. Qualsiasi mancanza nell’esecuzione del contratto deve essere contestata dal viaggiatore, durante il viaggio o il soggiorno, presentando un reclamo senza ritardi affinché Artissimo, il suo rappresentante locale o l’accompagnatore, possa porvi rimedio tempestivamente. In caso contrario, il risarcimento sarà ridotto o escluso, secondo l’art. 1227 del Codice Civile.

20.2. Il viaggiatore deve anche, pena la decadenza, presentare un reclamo ad Artissimo con qualsiasi mezzo che permetta di ottenere un avviso di ricevimento, al più tardi 10 giorni lavorativi dopo il suo ritorno al luogo di partenza.

20.3. Ai sensi della legge 206/2005, dopo aver contattato il servizio reclami (servizio post-vendita, servizio clienti…) e in mancanza di una risposta soddisfacente, il viaggiatore può rivolgersi a un organismo di risoluzione extragiudiziale delle controversie (ADR -Alternative Dispute Resolution-) o a una piattaforma di risoluzione delle controversie online in conformità alla direttiva 2013/11/UE del Parlamento europeo e del Consiglio.

21. PROTEZIONE DEL VIAGGIATORE (ASSICURAZIONI OBBLIGATORI – FONDO DI GARANZIA)

21.1. Al fine di garantire il perfetto adempimento degli obblighi assunti nei confronti del viaggiatore, ai sensi della Legge Regionale Toscana 24/2018 e del Codice del Turismo, Artissimo è coperto
a) dalla polizza assicurativa n.4373888 sottoscritto con Europ Assistance Italia SpA per i rischi derivanti dalla responsabilità civile professionale a favore del viaggiatore;
b) dall’adesione al fondo di garanzia “Fondo Garanzia Viaggi”, certificato A/213.1679/6/2018/R, in caso di insolvenza o fallimento.

21.2. Nell’ambito dei contratti di pacchetto turistico, in caso di insolvenza o fallimento di Artissimo, l’organismo di garanzia finanziaria assicura, nel più breve tempo possibile su richiesta del viaggiatore, il rimborso delle somme versate per l’acquisto del pacchetto turistico e, quando il pacchetto fornito da Artissimo comprende il trasporto del viaggiatore dal luogo di partenza, il rimpatrio immediato del viaggiatore, nonché, ove applicabile, il pagamento dei pasti e dell’alloggio prima del rimpatrio. In alternativa al rimborso o al rimpatrio immediato, l’organismo di garanzia finanziaria può proporre ai viaggiatori la prosecuzione del pacchetto, secondo le modalità previste dagli articoli 40 e 42 del Codice del Turismo.

21.3. I viaggiatori beneficiano di una protezione in caso di insolvenza o fallimento di Artissimo indipendentemente dal loro luogo di residenza, dal loro luogo di partenza o dal luogo di vendita del pacchetto turistico e indipendentemente dallo Stato membro in cui ha sede l’organismo responsabile di tale protezione.

22. VENDITA DI SERVIZI TURISTICI SINGOLI

22.1. I contratti aventi per oggetto la vendita di servizi turistici singoli (solo trasporto, solo soggiorno o qualsiasi altro servizio turistico separato come definito al punto 3.1) non rientrano nel caso specifico dell’organizzazione di viaggi o della vendita di pacchetti turistici

22.2. Quando il viaggiatore prenota un servizio turistico singolo, non beneficia di nessuno dei diritti applicabili esclusivamente ai pacchetti, ai sensi del D.Lgs. 62/2018 (applicazione della Direttiva UE 2015/2302), e ogni fornitore di servizio è responsabile solo della corretta esecuzione contrattuale del proprio servizio. In caso di insolvenza o fallimento di Artissimo, il viaggiatore beneficia della protezione contro l’insolvenza di cui alla lettera b del 21.1 per il rimborso delle somme pagate per le prestazioni non fornite a causa dell’insolvenza. La suddetta protezione non si applica ai contratti conclusi con terzi diversi da Artissimo che possono essere eseguiti nonostante la sua insolvenza e non prevede alcun rimborso in caso di insolvenza/fallimento del fornitore del servizio turistico.

22.3. Le altre condizioni di vendita sono valide, ad eccezione delle disposizioni specifiche al pacchetto turistico.

23. PROTEZIONE DEI DATI – PRIVACY

Artissimo si impegna a trattare, nel rispetto degli obblighi di riservatezza cui è tenuta, i dati personali che gli vengono comunicate dal cliente ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 (‘Codice Privacy’) e dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR ‘General Data Protection Regulation’), relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali nonché alla libera circolazione di tali dati.

24. FORO COMPETENTE

La legge applicabile è quella italiana. In caso di controversia, sarà competente esclusivamente il Foro di Pisa.

COMMUNICAZIONE OBBLIGATORIA AI SENSI DELL’ART. 17 L. 38/2006 :

La legge italiana punisce con la reclusione i reati concernenti la prostituzione e la pornografia minorile, anche se commessi all’estero.

Tradotto dal francese con www.DeepL.com/Translator (versione gratuita) e rivisto da Graziella Duveau